blog meteoviterbo - METEOVITERBO

Vai ai contenuti

LA CAUSA DEL FREDDO E' IL GRAN CALDO ?

METEOVITERBO
Pubblicato da in CLIMA ·
Molte persone hanno detto che il gelido febbraio del 2012 che ha messo in ginocchio l'Europa e il Nord Africa è un fenomeno eccezionale e del tutto estemporaneo. Altre persone invece fanno notare che il tanto "urlato" riscaldamento globale poi così tanti effetti non riesce a produrli.



 
In realtà durante il febbraio 2012, che è stato climaticamente disastroso, il freddo siberiano è un sintomo del Pianeta che si scalda, così come "la febbre causa i "brividi". I meteorologi infatti, affermano che le estati sono molto più calde degli ultimi anni e gli autunni invece sono insolitamente tiepidi e ciò ha causato uno straordinario scioglimento dei ghiacci artici che poi, in inverno non riescono a ritornare all'estensione dell'anno precedente. Pertanto, di anno in anno, la calotta polare si restringe sempre di più. La banchina ghiacciata del Polo Nord è di un bel bianco luccicante e come tale riflette nello spazio la luce del sole impedendo al Pianeta di surriscaldarsi (effetto albedo). Di contro, la scura acqua del mare polare accumula calore che poi viene ceduto all'ambiente d'inverno. Tutto ciò per una serie di effetti climatici a catena, cioè spinge l'aria del gelido Nord a Sud, sull'Europa e sull'America del Nord "regalandoci" i rigidi inverni degli ultimi anni che sono stati anche particolarmente nevosi.
 
 
Conclusione: abbiamo molto freddo in inverno? La risposta è perché il Pianeta è troppo caldo in estate. Il freddo glaciale concentrato soprattutto nel mese di febbraio è costato solo all'Italia centinaia di milioni di euro di danni, specialmente al settore agricolo, che diventano miliardi se calcolati a livello continentale. Nel Nord dell'Atlantico si immagina che i danni causati da tempeste e uragani possano passare dall'attuale media annuale di 26 miliardi di dollari a oltre 100 nell'arco di 80 anni. Per non parlare delle inondazioni, dei mega smottamenti e degli altri tremendi fenomeni causati dal clima estremo nei Paesi del Sud Est asiatico o del Sud America, così come la desertificazione nei paesi africani, i tifoni nel Pacifico. Comunque l'argomento relativo ai cambiamenti climatici è molto difficile da trattare: la maggior parte del mondo economico e politico vorrebbe nasconderli, come lo struzzo nasconde la testa sotto la sabbia, per non affrontare un problema che richiede subito immani sforzi economici e tecnologici. Se ne parla a volte troppo e a volte troppo poco e comunque male, e si fa pochissimo per mitigare effettivamente i cambiamenti climatici o prepararsi al loro inevitabile arrivo.



Torna ai contenuti